Vai al contenuto

RUN THE LIFE.

Ciao, sono Sara, ingegnere libero professionista e inguaribile appassionata di sport all’aria aperta.

Questo blog parla di corsa, di mountain bike, di trekking, di montagna, di fatica, di quello che la fatica ci restituisce: serenità, chiarezza mentale, felicità. Di quello che la fatica ci permette di vedere di noi stessi, di quanto la fatica ci permetta di conoscerci meglio. Parla anche di qualcosa di più, non vuole essere soltanto una pagina di sport, ma anche una pagina di crescita personale perchè quando usciamo là fuori, con le nostre scarpe o la nostra bici o sci ai piedi pronti ad affrontare una salita con le pelli, viviamo una piccola avventura e questa avventura ci permette di crescere. Stare tante ore con noi stessi, ripetere un gesto infinite volte, mettere un piede davanti all’altro per raggiugere una meta è qualcosa che ci mette a nudo con il nostro vero io. Con i nostri pensieri. Con le nostre paure. Con i nostri sogni. E’ qualcosa che ci dona spesso anche chiarezza mentale. E allora vale la pena aumentare tutto questo, fare tesoro di quei momenti nella natura e amplificarli con una serie di regole e buone abitudini che ci permettano di migliorare sempre di più.

Quali sono queste abitudini?

Prendersi cura di noi stessi, imparare a cogliere il momento che stiamo vivendo, leggere, riuscire a liberare tempo per poterci dedicare a quello che ci piace, fare tanto sport, o almeno il più possibile, mangiare bene, passare bel tempo con le persone a cui vogliamo bene, essere soddisfatti del nostro lavoro e in fin dei conti essere felici.

Gli articoli di questo blog saranno suddivisi nelle categorie che vedi sopra e seguiranno la crescita che sto seguendo io stessa.

Ma da dove nasce tutto questo?

Purtroppo ho sempre combattuto con la mia facilissima tendenza ad aumentare di peso: mi basta quel biscottino in più, quella fetta di pane in più, quel piatto di pasta troppo abbondante e bam! metto su due chili così, senza nemmeno rendermene conto… e due chili, su due chili, su due chili, negli anni sono diventati davvero troppi e io sono diventata troppo pesante. Aggiungici una gravidanza, un sacco di lavoro in ufficio, una vita forzatamente sedentaria e la frittata è fatta.

Da agosto 2023 ho però scoperto un modo per riprendere in mano la mia vita, infatti ero ormai messa alla corda da troppo stress lavorativo, troppe ore al computer, troppo poco tempo da dedicare al mio bimbo e alla mia famiglia e un tempo irrisorio da poter dedicare allo sport e alla corsa: tutto questo mi creava, non solo stress, enorme stress, ma anche frustrazione perché vedevo il mio corpo peggiorare di giorno in giorno, vedevo quel corpo che non era mai stato magro, ma che un tempo era molto performante non riuscire più a fare quello che faceva. Vedevo le serate passate al computer, con mio figlio che mi cercava e io che non potevo dedicargli le giuste attenzioni, capivo che la mia vita stava diventando qualcosa di assurdo: si lavora per migliorare il proprio benessere, non per peggiorarlo!

E così, in vacanza, ad agosto, ho iniziato un po’per caso a vedere video di crescita personale che in un attimo mi hanno catapultata in una sfera che non conoscevo assolutamente, una sfera che è stata in grado di cambiarmi in pochissimo tempo e adesso, a distanza di sei mesi, mi sento quasi un’altra persona.

In questi mesi passati ad ascoltare, nel tempo libero mentre guidavo o mentre caricavo la lavastoviglie, ore ed ore di video e di podcast di crescita personale, di deep work, di aumento della produttività, di diete, di digiuno intermittente, ho capito tantissime cose.

In questo blog voglio raccontarti il mio percorso, voglio raccontarti cosa ho imparato e voglio accompagnarti nel percorso che ancora sto facendo, portandoti con me a migliorare e a diventare la versione migliore di te stesso.

Questo blog vuole aiutare i lettori ad uscire nella natura, muoversi e riprendere in mano la propria vita godendo del momento presente, migliorando il proprio benessere e di conseguenza la propria produttività sul lavoro, andando quindi a liberare tempo per sé ed innescando così un circolo virtuoso di miglioramento personale globale. Ogni uscita, ogni corsa, ogni trekking, ogni giro in bicicletta, ogni passeggiata è intesa come una piccola avventura, come un momento di riconnessione con l’ambiente naturale, come una rigenerazione di noi stessi.

RUN THE LIFE.

RUN THE NATURE.

RUN THE MOUNTAINS.

Buona lettura e buone corse!


ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI…

Copertina Rich Roll Finding Ultra

FINDING ULTRA di Rich Roll

rispose Chris

Conoscere la natura - copertina

Riconoscere le piante

Ma puoi essere appassionato di sport all'aria aperta, di montagna, di natura e renderti conto che di…

Ultraman, arrivo, rich roll

COME STABILIRE UN OBIETTIVO, tratto da Finding ultra di Rich Roll

Come si stabilisce un obiettivo in modo che sia raggiungibile? Te lo riporto in questo articolo, tra…

Pensieri di corsa

Pensieri di corsa. GENTILEZZA

Ad un certo punto mi è venuta in mente questa frase, letta da qualche parte… "sii gentile, sempre"…

L'ASCESA DEGLI ULTRARUNNER - copertina

L’ASCESA DEGLI ULTRARUNNER. UN VIAGGIO AI LIMITI DELLA RESISTENZA UMANA di Adharanand Finn 

"Solo chi rischia di andare troppo lontano può scoprire fino a che punto può spingersi"

it_ITItalian