Vai al contenuto
Home » RUN THE LIFE » Riconoscere le piante

Riconoscere le piante

Conoscere la natura - copertina

Ma puoi essere appassionato di corsa, di sport all’aria aperta, di montagna, di natura e renderti conto che nonostante tu sia nipote di contadini, viva in un paesino di campagna, veda la natura tutti i giorni… di piante e di botanica non ne sai assolutamente NULLA… o quasi?

Allora ho pensato che potrebbe essere carino studiarla un po’ in modo da non ritrovarsi in un bosco e chiedersi: “ma che albero è questo? Boh… ” e andare oltre.

In realtà esistono un sacco di applicazioni molto belle che ti permettono di puntare la fotocamera verso l’albero o il fiore che ti interessa e capire di quale specie si tratta.

Sono sicuramente molto interessanti, tuttavia ci rendono dipendenti da questo smartphone che abbiamo sempre con noi, onnipresente e che sinceramente sto trovando davvero troppo ingombrante: l’idea di usare un’app anche per riconoscere una pianta mi dà un po’fastidio sinceramente, le uso già per tracciare i miei percorsi, per fare le foto, non voglio installare altre app che mi generano un attaccamento al cellulare da cui, invece, voglio distaccarmi il più possibile.

Allora mi sono detta: non si impara con un’app, per quanto possa essere comoda, si impara studiando. Ecco che mi è venuto in mente di aprire una nuova rubrica qui sul blog che parla appunto di piante, di botanica, di fiori, di specie animali… insomma usciamo nella natura, godiamo di essa, ma impariamo anche a riconoscerla: un faggio, un pioppo, una betulla… la robinia, cos’è la robinia??? Cos’è la gasia (per i piemontesi!)? Cosa sono questi alberi?

fotografie varie di piante e fiori

Che differenza c’è tra il pino, il pino cembro, il pino mugo… il pino cembro e il pino mugo sono la stessa cosa? O no? e perchè si chiamano così? E che proprietà hanno?

E perchè alcuni pini d’inverno perdono gli aghi ed altri no? Forse perchè quelli che perdono le foglie sono larici? E che proprietà ha il legno del larice? E qual è il miglior legname per le costruzioni?

E perchè il larice è un ottimo legno? Perchè cresce lentamente, in montagna, ad alte quote e quindi quei famosi cerchietti che ha la sezione del tronco più sono stretti, più sono duri… Se guardate un larice segato (o un qualunque albero cresciuto ad alte quote) vi rendete conto di quanto gli anelli di accrescimento siano molto, molto piccoli: questa cosa conferisce forza e consistenza al legname.

Quanto è interessante sapere queste cose? E quanti di noi le sanno?

Ecco, queste cose i vecchi le sapevano. Tutti i nostri nonni sapevano benissimo tutto ciò…

Noi andiamo a scuola per vent’ani della nostra vita, leggiamo tonnellate di libri, mille cazzate sulla crescita personale e su chissà quale altro argomento…. e poi non sai riconoscere una QUERCIA!!!


Qualche libro per iniziare:

Riconoscere gli alberi. Ediz. illustrata

Guida agli alberi d’Europa

Erbe spontanee. Conoscerle e riconoscerle

Che fiore è questo?

Run the life è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Amazon.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian